martedì 4 agosto 2009

I trofei scomparsi: la Parmalat Cup


Photo: Palabradecapitán.blogspot.com
Fu un torneo che seguii con particolare interesse. Forse perché era palesemente legato alla mia squadra del cuore, il Parma. Forse perché era la prima volta che potevo veder giocare assieme, con la maglia della mia squadra, due calciatori che considero tra i miei preferiti in assoluto: Gianfranco Zola e Hristo Stoičkov.

Tra i molteplici tornei di calcio estivi oramai defunti c’è anche la Parmalat Cup: come si intuisce facilmente dal nome, era una manifestazione promossa dal colosso di Collecchio e al quale prendevano parte squadre sponsorizzate dall’azienda di Calisto Tanzi.

La prima edizione si disputa a Parma, nell’agosto 1993: i gialloblù di Nevio Scala si arrendono ai rigori agli uruguayani del Peñarol Montevideo - squadra che annovera tra i propri soci fondatori alcuni italiani, originari di Pinerolo: da qui il nome della squadra - mentre nell’altra semifinale anche i brasiliani del Palmeiras si impongono sugli argentini del Boca Juniors dagli undici metri.



Allo stesso modo si decide la finalissima, vinta dal Peñarol che si aggiudica così la prima Parmalat Cup: i gialloblù locali si consolano con il terzo posto, grazie alla vittoria per 3-2 ai danni del Boca Juniors.

Semifinals: 
20-8-1993  
AC Parma-CA Peñarol 0-0 [1-4 pen] 
20-8-1993 
EC Palmeiras-CA Boca Juniors 1-1 [5-4 pen]

Third Place: 
22-8-1993 
AC Parma-CA Boca Juniors 3-2

Final: 
22-8-1993 
CA Peñarol-EC Palmeiras 0-0 [3-2 pen]

Winner: CA Peñarol (Uruguay)

Si replica un anno dopo, nel 1994, a meno di un mese di distanza dai Mondiali giocati negli Usa: è proprio una città del Brasile campione del mondo - San Paolo - ad ospitare la seconda Parmalat Cup. Assieme ai padroni di casa del Palmeiras figurano i connazionali della Juventude, i campioni in carica del Peñarol ed i cileni dell’Audax Italiano, mentre a tenere alta la bandiera dell’Europa ci pensano il blasonato Benfica ed il Parmalat FC.

Quest'ultima altro non è che la nuova denominazione del Videoton, squadra ungherese che nove anni prima ha raggiunto la finale di Coppa Uefa (persa con il Real Madrid) e della quale la Parmalat possiede parte del pacchetto azionario.

I nomi delle due finaliste emergono da altrettanti triangolari: ancora una volta a contendersi il trofeo sono Peñarol e Palmeiras e, esattamente come un anno prima, i rigori premiano gli uruguayani.

Group A (Ibirapuera; matches of 45 mins): 
5-8-1994 
CA Peñarol-SL Benfica 1-0
EC Juventud-SL Benfica 1-1 [5-4 pen]
CA Peñarol-EC Juventude 2-0

Final table: 
CA Peñarol 2 2 0 0 3 0 4 Pts.
EC Juventude 2 0 1 1 1 3 1 Pt.
SL Benfica 2 0 1 1 1 -2 1 Pt.

Group B (Parque Antártica; matches of 45 mins): 
5-8-1994

Parmalat FC-Audax CS Italiano 1-1 [6-7 pen]
Parmalat FC-EC Palmeiras 1-3
Audax CS Italiano-EC Palmeiras 0-2

Final table: 
EC Palmeiras 2 2 0 0 5 1 4 Pts.
Audax Ital. 2 0 1 1 1 -3 1 Pt.
Parmalat FC 2 0 1 1 2 -4 1 Pt.

Consolation (Parque Antártica):

7-8-1994 
EC Juventude-Parmalat FC 2-0 
7-8-1994 
Audax CS Italiano-SL Benfica 0-3

Third Place (Parque Antártica):

7-8-1994 
EC Juventude-SL Benfica 4-0

Final (at Parque Antártica):

7-8-1994 
CA Peñarol-EC Palmeiras 1-1 [4-3 pen]

Winner: CA Peñarol (Uruguay)


Anche nel 1995 la Parmalat Cup viene assegnata sul suolo americano, seppur a una latitudine decisamente meno tropicale: il “Giants Stadium” di East Rutherford ospita la terza edizione, alla quale prendono parte tre squadre targate Parmalat (l’immancabile Parma, che mette in mostra il nuovo acquisto Stoičkov, ancora il Benfica ed il Boca Juniors) ed un’insolita - almeno per la competizione - squadra locale, la nazionale di calcio degli USA.


Il Parma sconfigge gli yankees grazie ad un’autorete di Lalas, difensore-cantautore reduce da una buona prima stagione in Italia con la maglia del Padova, e ad un sigillo dello svedese Thomas Brolin.

Come due anni prima, Parma e Boca Juniors si ritrovano di fronte. Ma questa volta c’è in palio il trofeo. Una doppietta di Hristo Stoičkov, il fuoriclasse bulgaro dal carattere spigoloso che il patron Tanzi ha appena acquistato dal Barcelllona, spiana subito la strada al Parma. Gli argentini tornano alla carica con il guizzo del camerunense Tchami, poi sale ulteriormente in cattedra ancora Stoičkov che serve impeccabilmente Brolin per la rete del definitivo 3-1.

Semifinals: 
4-8-1995

AC Parma-USA 2-1
[Alexi Lalas 34og, Thomas Brolin 73; Mike Lapper 54]

4-8-1995

CA Boca Juniors-SL Benfica 1-1 [4-3 pen][Luis Medero 75; Valdo 17]




Third Place Match (attendance: 32,859):
6-8-1995

USA-SL Benfica 2-1[Frank Klopas 13pen, Roy Lassiter 66; Ilian Iliev 63]

[USA: Jurgen Sommer; Jegg Agoos, Alexi Lalas, Marcelo Balboa, Mike Lapper, Mike Burns, Roy Lassiter, Jovan Kirovski (59' Dominic Kinnear), Chris Henderson(46' Steve Pittman), Frank Klopas (73' David Quesada), Roy Wegerle (52' JohnKerr Jr.)]
[Benfica: Michel Preud'homme; Pedro Henrique (80' Dimas Texeira), Richardo, Helder (80' Calado Silva), Paulo Pereira, Ilian Iliev, Valdo, Paulo Bento(46' Emerson Tholme), Luis Gustavo (71' Bruno Caires), Marcelo Cipriano, Kenedy Daniel (46' Paulo Antonio)]

Final (attendance: 32,859):
6- 8-1995

AC Parma-CA Boca Juniors 3-1[Hristo Stoitchkov 33, 42pen, Thomas Brolin 50; Alphonse Tchami 49]
[Parma: Luca Bucci; Lorenzo Minotti (46' Fernando Couto), Antonio Benarrivo, Massimo Brambilla (66' Massimo Crippa), Roberto Mussi; Néstor Sensini, Luigi Apolloni, Hristo Stoitchkov (62' Alessandro Melli), Dino Baggio; Gianfranco Zola (77' Gabriele Pin), Filippo Inzaghi (66' Thomas Brolin)]
[Boca Juniors: Navarro Montoya; Diego Soñora, Luis Medero, Néstor Fabbri (46'Carlos McAllister), Rodolfo Arruabarrena; Julio Saldaña, Blas Giunta, Christian González (46' Walter Pico), Alberto Márcico (77' Darío Scotto); Alphonse Tchami, Claudio Caniggia (46' Sergio Martínez)]
[sent off: Pico, Giunta (BJ)]




Particolarmente scarna si rivela l’edizione del 1996, segno che la manifestazione sta calando di interesse: solamente due squadre vi prendono parte. Per la terza volta in quattro edizioni, il Peñarol ed una squadra brasiliana - questa volta tocca alla Juventude - si contendono la Parmalat Cup. L’aria di casa (si gioca proprio a Caxías do Sul) non porta particolarmente fortuna ai brasiliani, sconfitti di misura grazie ad un gol siglato all’ultimo minuto da Luís Alberto Romero, futuro oggetto misterioso del Cagliari.

Si passa a un triangolare per l'edizione 1997, vinta dai messicani del Toros Neza che regolano sia il Parma (1-0), sia i cileni dell'Universidad Católica (3-2).

Un anno dopo viene riproposto lo stesso canovaccio di Caxías do Sul, con Peñarol e Juventude a sfidarsi nuovamente per conquistare quella che sarebbe stata l’ultima Parmalat Cup. Questa volta sono gli orientales a beneficiare del sostegno del pubblico amico: l’edizione 1998 si disputa infatti nella città di Rivera.

Nelle fila dei gialloneri figurano El Rifle Pandiani, l’idolo casalingo Bengoechea, il sopraccitato Romero, il tristemente famoso Pacheco - il suo agente Paco Casal lo propose all’Inter nell’operazione di rinnovo del contratto a Recoba - e Aguilera, l'autore della leggendario doppietta con cui il Genoa espugnò Anfield Road. Lo stesso uruguaiano fu condannato a due anni di reclusione per sfruttamento della prostituzione e traffico di stupefacenti; non li scontò mai, in quanto non fece più ritorno in Italia. I reati furono successivamente estinti grazie all’indulto introdotto dal governo Prodi nel 2006.

17- 2-1998

CA Peñarol-EC Juventude 1-0[José Enrique De los Santos 2; att: 12,000]

[Peñarol: Claudio Flores - Serafín García, Nelson Olveira, José Enrique De los Santos, Robert Lima (46' Cafú) - Carlos Macchi (78' Nicolás Rotundo), Ruben Pereyra (63' Marcelo De Souza), Pablo Bengoechea, Antonio Pacheco - Luis Alberto Romero (41' José María Franco), Carlos Aguilera (67' Walter Pandiani). Coach: Gregorio Pérez] 
[Juventude: Fabio - Bagio, Picoli, Indio, Augusto - Flavio, Tiago, Serginho, Adriano (46' Ponte) - Fernando, Rodrigo (71' Adriano Junior). Coach: Lori Sandri]
[referees: Luis Casañol, Antonio Fernández, Joel Etchecury (Uruguay);booked: Olveira, Pandiani / Augusto, Serginho, Ponte, Adriano Junior;sent off: 86' Rotundo (P)]

Fonti:
http://it.wikipedia.org/
RSSSF.com

Nessun commento:

Posta un commento